Dai monti Lessini a Santiago del Cile. Il lungo cammino di Renato Sandri 1926-2019

 

 

page3image2927600

Ente promotore

Associazione Rossodisera Mantova Bruno Mori, Presidente

Immediatamente dopo la scomparsa di Renato Sandri come associazione Rossodisera e amici di lunga data avevamo pensato di ricordarlo con un convegno da realizzare per la primavera del 2020. Un convegno che, nelle relazioni degli studiosi, pre- sentasse un quadro composito di riflessioni che rispecchiasse, almeno nei tratti essenziali, la prestigiosa e autorevole eredità politica, di giovane resistente, di relazioni umane, istituziona- le, ma anche di studioso e di dirigente nazionale del Partito comunista, che Sandri ci ha lasciato.

Poi l’evoluzione della crisi sanitaria, nella quale ancora ci tro- viamo, ci ha indotto a modificare il programma. Ai relatori è stato chiesto di mettere per iscritto il loro intervento; e quello che avrebbe dovuto essere pubblicato come gli atti del convegno, esce oggi come libro dal titolo, Dai monti Lessini a Santiago del Cile. Il lungo cammino di Renato Sandri (1926-2919), composto dagli originali saggi appositamente scritti per l’occasione. Ar- ricchiti di una inedita Appendice documentaria, trascelta dai curatori del volume, Roberto Borroni e Cesare Guerra, che in- tegra con testimonianze dirette di Renato Sandri, la profonda e democratica visione sulle paritetiche relazioni internaziona- li con i paesi dell’America Latina o con i paesi dell’Africa, da poco uscita dal colonialismo, che hanno contraddistinto il suo più vasto e prolungato impegno politico: quello di ministro degli esteri del PCI.

Sono quindi grato a tutti coloro che, accogliendo il nostro invi- to, hanno reso possibile la realizzazione di questa pubblicazio- ne: Maurizio Bertolotti, Frediano Sessi, Eugenio Camerlenghi, Onofrio Pappagallo, Donato Di Santo e Giorgio Oldrini.

Sono altresì grato alla Fondazione Gramsci che ha consentito la pubblicazione di alcune relazioni redatte da Renato Sandri per la direzione del Partito comunista tra gli anni 1964 e il 1970. E agli enti e alle associazioni che hanno condiviso e so- stenuto il nostro progetto: L’ANPI provinciale, e al suo presiden- te Luigi Benevelli, al Sindaco del Comune di Mantova, Mattia Palazzi, alla Presidente dell’Istituto mantovano di storia con- temporanea, Daniela Ferrari, al presidente della Fondazione DS provinciale, Paolo Dalla Cà. E soprattutto ai figli di Renato, Gianandrea, Massimo, Gilda e Giuseppe, che hanno condiviso questo lavoro.

Con il sostegno di

Luigi Benevelli, Presidente A.n.P.I. Mantova

Mattia Palazzi, Sindaco di Mantova

Paolo Dalla Cà, Presidente del Consiglio di Indirizzo Angiola Rizzini, Presidente del Consiglio di Amministrazione

Istituto Mantovano di Storia Contemporanea Daniela Ferrari, Presidente

Con il contributo di

Sponsor

L’associazione Rossodisera è grata alla Fondazione Istituto Gramsci di Roma, nella persona del direttore Francesco Giasi, per l’autorizzazione
alla pubblicazione dei documenti inediti di Renato Sandri.

Realizzazione editoriale e stampa Publi Paolini, Mantova

ISBN 978-88-85614-67-3

Sommario

17 Il lungo cammino di Renato Sandri

Roberto Borroni, Cesare Guerra

SAGGI
29 Famiglia e giovinezza di un partigiano

Maurizio Bertolotti

45 Le lotte bracciantili e la sinistra mantovana

Eugenio Camerlenghi

59 Renato Sandri storico della Resistenza

Frediano Sessi

69 I rapporti con l’America Latina e la nascita dell’IILA

Onofrio Pappagallo

89 Un maestro delle relazioni internazionali

Donato Di Santo

123 A Cuba con Berlinguer

Giorgio Oldrini

APPENDICe

133 nome di battaglia “nadia”

135 La posizione dei comunisti mantovani sui gravi fatti di Ungheria e di Polonia

page2image1737984

Parlamento europeo, Lussemburgo, febbraio 1977

 

 

Autore: Rosso di Sera Mantova

Condividi questo articolo

Rispondi