I primi passi del comunismo a Suzzara

Il volume, primo di una serie di «Studi storici», è composto di documenti diversi tra loro, sia per la forma che per la sostanza.

 

Accoglie fonti orali e scritte, dalle testimonianze dei compagni alle cronache dei giornali, dalle Deliberazioni del Consiglio Comunale di Suzzara alla letteratura politica.
Ogni momento va letto per quel che è, in rapporto alla ideologia da cui viene, per esempio, nella considerazione indispensabile della più varia natura dei giornali, di marca socialista, comunista, popolare, liberale, radicale, o qualche volta, fascista, e delle testimonianze orali invece, esclusivamente di fede comunista.

Il lavoro si struttura in quattro sezioni d’intervento, costituite in grandissima parte da materiali dell’epoca, disposti cronologicamente nello spazio dei capitoli dedicati.
Il primo, alle componenti economiche e sociali, amministrative, morali e religiose, culturali e artistiche; il secondo, riferito alle ragioni politiche e civili che sono all’origine del comuniSmo a Suzzara. Quasi una piattaforma sulla quale porsi per leggere con maggiore coscienza i documenti più strettamente riguardanti il «primo» comuniSmo suzzarese, come vediamo nel capitolo terzo.
Chiude il cammino di un triennio di vita politica nella nostra città, il quarto capitoletto sull’epoca delle bastonature fasciste, quando il neonato comuniSmo di Suzzara è costretto alla clandestinità, all’esilio dei suoi militanti, al carcere, alla rinuncia dei fondamentali diritti umani.

Cliccando sulla copertina sottostante si accede al libro

i_primi_passi_del_comunismo_a_suzzara

 

http://www.calameo.com/read/0024879865ac6c303d021

 

 

Autore: Rosso di Sera Mantova

Condividi questo articolo

Rispondi